Sicile.net
 
SICILE
Parole: Singole Tutte
Ultimo aggiornamento: 24/09/2017
Home » Cultura » Musica » Musica tradizionale »

Musica tradizionale

Commenti  (0) Invia un tuo commento Versione stampabile

Altre risorse o riferimenti | PhotoGallery |  

"Si maritau Rosa", tradizionale 



"Ciuri, ciuri", Tradizionale


"Vitti 'na crozza", canzone recente (1950) diventata in cosi breve tempo il vero inno della Sicilia. Vedi approfondimenti piů avanti.

"E vui durmiti ancora", Tradizionale
Photo gallery
 
l'umorismo Siciliano, sempre pronto a manifestarsi
 
Altre risorse o riferimenti

a proposito del "Vitti 'na crozza" da Riccardo Venturi

Una delle pi— famose canzoni popolari italiane, interpretata, tra gli altri, da Domenico Modugno, da Rosa Balistreri...nonch‚ parte della colonna sonora del famoso film Il cammino della speranza di Pietro Germi, con Saro UrzŤ, Raf Vallone e Elena Varzi (1950).

Una nota canzone siciliana, "Vitti 'na crozza", viene di solito tradotta in modo errato:

Cominciamo dal "cannuni". Il cannone, la grande canna. CosŤ si chiamavano quasi dovunque, in Sicilia, sia le torri dei castelli che quelle di guardia: solo che, distrutti castelli a torri, in certi paesi, la parola Š rimasta ad evocare una mitica arma da fuoco puntata a minaccia, sull'altura dove invece era il castello. Al cannone-torre si riferisce il verso "vitti 'na crozza supra lu cannuni", che, a chi non sa, fa piuttosto pensare ad un cannone (arma da fuoco) decorato del piratesco emblema di un teschio. E invece si tratta del teschio di un giustiziato. Nelle giustizie feudali - anche in Sicilia - si usava attaccare la testa dell'uomo, su cui era stata eseguita sentenza di morte, alla torre del castello; e, se si trattava di un qualche brigante che aveva terrorizzato anche le terre vicine, i "quarti" (di uomo, non di bue) alle porte del paese.

Visto che siamo a spendere...spendiamo anche due parole su "crozza". Di "crozza" esiste anche una personalizzazione, in sicilia. Prende il nome di "Viciu Crozza", traducibile in "Vincenzo Teschio". Ed Š il nome e il cognome della "morte". Non la morte che viene per prendere, bensŤ quella che appare per ammonire.

"Cu nun diuna lu venniri di marzu
ci agghiorna viciu crozza a lu capizzi"

(chi non digiuna nei venerdŤ di marzo/ si trover… al mattino con la morte al capezzale).

In quanto a Viciu Crozza, Š probabile che abbia origine da qualche immagine di San Vincenzo con accanto un teschio.
Finisco, aggiungendo solo che il distico ammonitore si usava recitarlo in special modo ai bambini. Come "imago mortis"!

Testo originale in Siciliano

Vitti na crozza supra lu cannuni
fui curiuso e ci vossi spiare
idda m'arrispunniu cu gran duluri
murivi senza un tocco di campani

Si nni eru si nni eru li me anni
si nni eru si nni eru un sacciu unni
ora ca sugnu vecchio di ottant'anni
chiamu la morti i idda m arrispunni

Cunzatimi cunzatimi lu me letto
ca di li vermi su manciatu tuttu
si nun lu scuntu cca lume peccatu
lu scuntu allautra vita a chiantu ruttu

C'Š nu giardinu ammezu di lu mari
tuttu ntessutu di aranci e ciuri
tutti l'acceddi cci vannu a cantari
puru i sireni cci fannu all'amuri

VIDI UN TESCHIO (versione in Italiano)

Vidi un teschio sopra la torre
Ero curioso e volli domandargli
Lui mi rispose con gran dolore
Sono morto senza rintocchi di campane

Sono andati, sono andati i miei anni
Sono andati, sono andati, non so dove
Ora che sono vecchio di ottant'anni
Chiamo la Morte e non mi risponde

Preparatemi, preparatemi il letto
Che gi… dai vermi sono mangiato tutto
Se non lo sconto qui, il mio peccato
Lo sconter• nell'altra vita, a pianto continuo

C'Š un giardino in mezzo al mare
Pieno di arance e di fiori
Tutti gli uccelli vanno lŤ a cantare
Anche le sirene vi fanno l'amore

 


Invia un tuo commento riguardo questo articolo
 
Altre risorse o riferimenti | PhotoGallery |
Commenti
Nessun commento
MEMBER'S CLUB
Username
Password
Non sei registrato?
Hai dimenticato la password?
 

Powered & Designed